La Casa Bianca e l'Austraila contro i ransomware. Uno studente scopre uno zero-day ed Apple ne corregge uno. In Ucraina continuano gli arresti.

16 ott 2021 6 min lettura
La Casa Bianca e l'Austraila contro i ransomware. Uno studente scopre uno zero-day ed Apple ne corregge uno. In Ucraina continuano gli arresti.

Puntata numero 40 di Cronache Digitali, con le news - selezionate - provenienti dal mondo del cybercrime, per cercare di capire meglio come difendersi. Puntata spero interessante, soprattutto per le prime due notizie che, a mio avviso, danno un forte segnale su come intere nazioni si stiano finalmente muovendo verso la piaga globale dei crimini informatici.

Non è più un problema da sottovalutare.

Potete leggere questo post (ma anche i precedenti!) registrandovi qui oppure ascoltare la nuova puntata del Podcast!

Partiamo con il menu del giorno:

  • La Casa Bianca fa sul serio nella guerra contro i ransomware.
  • L'Australia approva un piano per debellare la doppia estorsione.
  • Uno studente scopre uno zero-day nella IPTV!
  • Nuovi arresti in Ucraina contro una gang specializzata in DDoS.
  • Nuovo aggiornamento per Apple per eliminare un potenziale zero-day.

La Casa Bianca fa sul serio nella guerra contro i ransomware.

Il presidente Biden ha annunciato l'organizzazione di una riunione di due giorni, un summit virtuale internazionale, per confrontarsi sul tema degli attacchi informatici, in particolare di quelli ransomware, che ultimamente hanno visto una escalation a livello mondiale.

Dopo l'attacco alla Colonial Pipeline (ne ho parlato qui) l'amministrazione Biden ha stanziato un nuovo fondo per la cyber security e contestualmente ha incrementato le attività di difesa.

Questo meeting, il primo a livello mondiale, riveste un ruolo molto importante perché segna in qualche modo un confine con il passato, per iniziare una lotta decisa contro il cyber crime.

Sono stati invitati 30 paesi, tra cui anche l'Italia, ma non la Russia: in realtà l'amministrazione ha sottolineato che ci sono già contatti diretti con Putin. Considerato che una buona parte degli attacchi ha appunto matrice russa, il presidente americano ha già iniziato delle attività congiunte per combattere questo fenomeno criminale.

Leggi l'intera storia

Registrati ora per leggere la storia completa e ottenere l'accesso a tutti i post riservati ai membri.

Iscriviti, è gratis (e veloce!)
Hai già un account? Accedi
Fantastico! Successivamente, completa il checkout per l'accesso completo a Cronache Digitali.
Welcome! Accesso eseguito correttamente.
Ti sei abbonato con successo a Cronache Digitali.
Successo! Il tuo account è completamente attivo, grazie del contributo!
Operazione riuscita. Le tue informazioni di fatturazione sono state aggiornate.
La tua fatturazione non è stata aggiornata.