[#0] Il senso della newsletter (e-mail lunga, preparati a cancellarti)

Il progetto del mio blog, così com’è ora, è nato ad Agosto del 2018.

Cronache Digitali, ha quindi quasi 10 mesi. Parallelamente, avevo programmato anche una newsletter. Non era la prima, ma l’ennesimo progetto.

Le  cose - mi riferisco alla newsletter - non sono andate come speravo, soprattutto a causa del fatto che gli obiettivi che mi ero dato non erano chiari e - di conseguenza - non sono stato in grado di perseguire un filo logico concreto.

Ora si riparte. Sì, perché una delle cose belle di internet e del web è che puoi sperimentare e se sbagli hai una, cento, mille opportunità. L’importante è raccogliere dati ed esperienze, farne tesoro e pianificare il nuovo percorso.

Nota: alla fine di questa newsletter potrai - anzi, dovrai - effettuare una scelta.

Chi sono? Cosa faccio? Perché lo faccio?

Due sono le persone che mi hanno dato spunti, idee e motivazione, nel costruire una nuova newsletter. Non credo sia un caso, ma entrambi sono giornalisti.

Silvio Gulizia, che mi ha aperto le porte verso un nuovo minimalismo e ad una mindfulness “applicata”, come la definisco io: atteggiamenti concreti e quotidiani che possono cambiare il corso della tua vita, migliorandola.

La newsletter di Silvio, la trovi qui. Qui invece c'è il suo ultimo libro.

Carola Frediani è l’altra mia “musa ispiratrice”: l’ho incrociata su Twitter, ho scoperto la sua newsletter e non l’ho più lasciata. Le sue competenze in cybersecurity, il modo in cui racconta, commenta ed approfondisce i fatti, ne fanno (per me) una paladina dell’informazione. Questa è la sua newsletter: un appuntamento difficile da perdere.

Bene, ma a questo punto cosa succede? Bisogna che prima di tutto io risponda a quelle domande che mi sono posto durante questi mesi.

Quello che mi appassiona è la tecnologia, internet e la sicurezza informatica. Ho la fortuna di svolgere un lavoro che mi permette di applicare le mie conoscenze fornendo servizi e consulenze ad imprenditori e manager.  

Il percorso di (auto)formazione sulla cybersecurity che sto svolgendo, mi offre oggi l’opportunità di vedere molti aspetti del digitale con un occhio diverso, orientato sempre più alla sicurezza.

Allo stesso tempo ho potuto constatare di persona che il mondo aziendale (ma non solo, anche quello “privato”, tant’è che le aziende sono fatte da persone, no?) è ancora molto lontano nell’avere una consapevolezza dei rischi informatici ai quali oggi siamo esposti.

Cronache Digitali (2.0) nasce quindi così: una nuova newsletter settimanale, un solo argomento digital, qualcosa a cui ho lavorato, studiato o che mi ha interessato, con un riferimento al mondo della sicurezza informatica.

Mi rivolgo principalmente a personale non specializzato, ovvero imprenditori, manager, professionisti, responsabili HR e chiunque gestisca risorse umane: l’obiettivo è quello di cercare di portare, un articolo alla volta, più consapevolezza sul nuovo ruolo che la cybersecurity oggi ha assunto nelle nostre vite.

Quando e come? Il sabato mattina. Via email. Sul mio blog sarà poi disponibile l’archivio di tutte le newsletter, sotto forma di articoli.

Come scrive Carola in questo bellissimo post,  

Fare informazione, anche una semplice newsletter, è e resta un lavoro

duro ed impegnativo, ma che può riservare grandi soddisfazioni.

Ed ora, il momento più importante: come anticipato all’inizio dell’articolo, devi scegliere.

Vuoi partecipare a questo nuovo progetto formativo? Curioso? Interessato? Bene! Sei il (la) benvenuto(a)!

Non ti interessano questi temi? Ricevi già troppe email? Cancellati. Subito. Non voglio scrivere a persone che non desiderano ricevere quanto produco. Perché, come dicevamo prima, questo è un lavoro.

E’ semplicissimo. Basta un click. Addio.

Oppure, ci si legge sabato prossimo.

Dove mi trovi?

Su LinkedIn e Twitter.

Non sei ancora iscritto alla newsletter? Puoi farlo qui, ora: (clicca qui) o compila il box qui sotto

Mostra commenti

Rimaniamo in contatto

Poche email, ma buone ☺