eSIM: grazie iPhone XS

Una delle (poche) novità introdotte dai nuovi iPhone XS è quella di poter gestire due SIM. Sono quindi a tutti gli effetti telefoni dual SIM ma con una peculiarità: Apple ha fatto le cose sempre secondo il suo stile, ovvero introducendo un elemento di novità.

In questo caso, la novità rispetto ai tradizionali terminali dual SIM è che una delle sue SIM deve essere una eSIM.

Ma cos'è una eSIM? Una embedded SIM è una SIM incorporata nel dispositivo: non esiste quindi più il supporto fisico, la "schedina" per intenderci, che deve essere inserita fisicamente nell'apparato per farlo funzionare con il provider.

La eSIM è già presente all'interno del device e per attivarla con un operatore basta semplicemente un software ed un codice.

Tutto questo porta vantaggi non da poco:

  • Innanzitutto c'è un elemento hardware in meno
  • L'attivazione è semplice ed immediata
  • E' possibile cambiare operatore velocemente, in quanto non si deve più cambiare fisicamente la SIM

Probabilmente l'ultimo punto non è visto di buon occhio dalle Telco, ma è un indiscusso vantaggio che i clienti hanno per poter scegliere con quale fornitore lavorare. Pensiamo ad esempio a contratti aziendali, con più di 50 SIM: la barriera nel cambiare operatore è alta perché anche solo l'attività di sostituzione di tutte le SIM è comunque un passaggio che richiede tempo ed attenzione.

Domani, con le eSIM, questo non sarà più un problema.

Allo stato attuale, in Italia, sia TIM che VODAFONE hanno già la piattaforma per la gestione delle eSIM: TIM le commercializza per il watch della Samsung mentre Vodafone inizierà con quello di Apple.

La cattiva notizia invece è che non ci sono ancora eSIM da utilizzare in terminali telefonici come l'Apple XS: è una questione di tempo, vedremo quanto.

Mi auguro che l'introduzione del nuovo modello Apple spinga gli operatori ad accelerare il processo di immissione sul mercato di queste nuove SIM.

Spero anche che sia introdotto nel modo corretto, ovvero di non pensare che questa sia un'esigenza del mercato consumer: l'opportunità data dalle eSIM per il mondo professionale è enorme. Tra l'altro, se sbirciamo sul sito Apple per vedere come il terminale gestisce le due SIM, scopriamo che ci sono molte funzioni di personalizzazione, che permettono quindi all'utente di ottimizzare il proprio modo di comunicare.

Come al solito, aspettiamo. Nel frattempo, grazie iPhone XS per aver iniziato a smuovere le acque.

Mostra commenti

Rimaniamo in contatto

Poche email, ma buone ☺