GDPR: gioie o dolori?

Il 25 maggio 2018 è alle porte: data in cui entrerà in vigore l’oramai famoso General Data Protection Regulation, ovvero il GDPR.
In questa sede non voglio e non posso spiegare cosa sia il GDPR, in quanto è un argomento articolato, che abbraccia vari aspetti e che può avere un impatto su diversi settori aziendali. Il nuovo Regolamento Europeo è stato costruito su un pilastro fondamentale: privacy e sicurezza informatica non sono più distinte, ma convergono nel concetto di “protezione dei dati”. Perché tutte le nostre informazioni sono online e, se non sono gestite da un’infrastruttura sicura, non può esserci riservatezza.
La tua azienda cosa ha fatto o cosa sta facendo per recepire questo importante cambiamento? Considerato che le sanzioni previste sono rilevanti (multe fino a 20 milioni o fino al 4% del fatturato) è indispensabile agire facendosi supportare da esperti del settore.

Come posso aiutarti in concreto?

TIM ha selezionato alcuni fornitori che possono accompagnare l’azienda nella fase di analisi relativa ai requisiti e alle azioni da implementare. Ma non solo. E’ possibile supportare anche chi ha già intrapreso questa strada, grazie – ad esempio – ai servizi di Vulnerability Assessment e Penetration Test, che possono certificare lo stato dell’arte dell’infrastruttura della tua azienda, aiutandoti a focalizzarti sulle eventuali aree deboli.
Contattami per ulteriori informazioni.