Evernote per i fotografi

evernote-fotografi-marco-govoni
evernote-fotografi-marco-govoni
La caratteristica principale di Evernote è quella di non avere una struttura rigida da dover seguire, ma è un sistema che può essere configurato e “modellato” per esigenze molto diverse.
Un settore interessante è quello dei fotografi. Per un fotografo professionista, Evernote, può diventare uno strumento molto importante per il proprio lavoro, per una serie di motivi.
Ovviamente non sarà utilizzato Evernote come repository per gli scatti fotografici (per quelli servono altri strumenti).
Diventa invece un affidabile compagno di lavoro per, ad esempio, tenere traccia delle location visitate. Spesso durante un sopralluogo è necessario prendere appunti. Basta scattare una foto ed aggiungere quanto necessario. Tra l’altro, le foto sono geo-localizzate e quindi è poi possibile ricercarle con la funzione “Atlas” che le visualizza su una mappa interattiva.
La possibilità di disegnare a mano libera, funzionalità molto potente se utilizzata su un tablet, è ideale per prendere appunti al volo di schemi o scenografie.
Molti fotografi inoltre hanno un blog, o comunque utilizzano i social media come canale di comunicazione: Evernote è ottimo per scrivere i testi dei propri articoli da pubblicare, sopratutto perché è possibile iniziare su un dispositivo e finire su un altro!
Il componente aggiunto Web Clipper infine può aiutare i fotografi a tenere traccia di tutte quelle informazioni ritenute necessarie trovate sul web. Ad esempio accessori o recensioni della propria attrezzatura. Siti web dei concorrenti o dei propri clienti. E’ possibile raggruppare le informazioni in appositi taccuini per poter poi gestire il tutto in un secondo momento.
Queste sono solo alcune delle infinite possibilità che Evernote mette a disposizione.
Ti ricordo che puoi scaricare gratuitamente il mio e-book cliccando qui:
Se hai una domanda o vuoi raccontare la tua esperienza con Evernote, commenta pure questo articolo, oppure scrivi sul gruppo Facebook dedicato.