Habble. La potenza è nulla senza controllo.

Come focalizzarsi sul proprio business e automatizzare il controllo dell’azienda.

E’ superfluo ripetere che oggi, in un mercato sempre più competitivo, le aziende hanno la necessità di focalizzarsi sul proprio business. Un elemento importante è però quello del controllo degli strumenti aziendali: devono essere efficienti, avere un rapporto costi/benefici programmato, essere quasi “trasparenti” nelle normali attività quotidiane.
Mi riferisco in particolare a 3 tipologie di strumenti, che oggi tutte le aziende usano per comunicare:
  • telefonia mobile
  • telefonia fissa
  • rete dati

Spesso vengono visti come semplici costi, sono diventate delle commodity, in realtà senza di essi l’azienda non esisterebbe.

La conseguenza è che devo immaginare questi strumenti come un investimento, e come tale va pianificato, scelto e misurato. Questi asset inoltre, vista la loro importanza strategica, hanno impatto in vari settori aziendali, ad esempio:

  • il commerciale che usa il tablet o il telefono per gli ordini
  • l’amministrazione che deve pagarne l’utilizzo
  • il referente IT che deve essere certo che funzionino
  • il marketing che deve leggere i dati di vendita

Ecco che arriva Habble: un cruscotto che permette – a ciascun settore aziendale – di vedere esattamente ciò che serve ed avere tutto sotto controllo, in (dettaglio importante) tempo reale.

 

habble
habble
Habble è ideale in realtà medio piccole, ma non solo. Ma vediamo con qualche esempio pratico quali sono i vantaggi:

Telefonia Mobile.

Monitorando in tempo reale tutti (o solo quelli necessari) gli smartphone dell’azienda, è possibile – ad esempio – evitare o controllare il così detto shock billing, ovvero le fatture “impazzite” da decine di migliaia di euro, che spesso arrivano o per un utilizzo errato del roaming dati, o per un errore nell’attivazione di qualche opzione sulla SIM. Un altro vantaggio è quello di poter misurare la corretta applicazione delle policy aziendali, oppure verificare la produttività dei processi.

Telefonia Fissa.

Anche in quest’ambito, grazie ad Habble posso con pochi click vedere l’esito di una campagna vendite, capire quali clienti o fornitori chiamo o non chiamo più frequentemente, e quindi fornire dati importanti sia al marketing che all’ufficio acquisti. Tutti i dati delle telefonate vengono registrati da Habble e possono poi essere analizzati velocemente, sia con report pre impostati che ad hoc.

Rete dati.

Posso misurare in tempo reale la connessione dati in termini di banda disponibile e utilizzata e conoscere il dettaglio di utilizzo della rete interna fino al singolo host. A volte il collo di bottiglia di una connessione “lenta” non è dall’operatore, ma nella sede del cliente. Con Habble potrei ad esempio accorgermi che gli aggiornamenti iOS occupano troppa banda rallentando il tutto, e decidere così di creare una policy ad hoc per arginare il fenomeno.

Fatturazione.

In quest’ambito Habble automatizza i procedi di gestione delle fatture telefoniche del operatori ed effettua la ripartizione della spesa per centri di costo con un semplice click. L’automazione di tali processi semplifica e riduce i tempi necessari per svolgere tali attività di circa 2/3 giorni/uomo al mese.
Probabilmente alcune delle funzionalità sopra indicate, già oggi sono accessibili all’interno della vostra azienda. Il vantaggio di Habble è di raggrupparle in un unico cruscotto e renderle facilmente fruibili, in tempo reale.
Un altro punto di forza è la modularità: è possibile utilizzare Habble solo con i servizi necessari, ed eventualmente aggiungerne dopo altri. Ovviamente Habble è network independent, ovvero funziona con tutti i gestori telefonici mobili, fisso e dati.
Se vuoi informazioni dettagliate, oppure una demo, contattami: sarò lieto di aiutarti.