Broadband problematica in azienda?

Network Manager di TIM è la soluzione definitiva ai problemi di connessione in azienda

La connessione a banda larga in azienda ha anche il ruolo di “tecnologia abilitante”, ovvero serve per riuscire ad utilizzare i servizi in cloud.

E’ quindi un pre-requisito fondamentale per compiere i primi passi in quella che viene chiamata Cloud Transformation, e rimane comunque un tassello fondamentale quando si vuole portare in data center servizi chiave come ad esempio il backup.

Se in questo panorama aggiungiamo che già oggi alcune aziende passano al cloud “inconsapevolmente” (ovvero adottano soluzioni cloud senza calcolarne l’impatto, come ad esempio Office365), l’accesso ad internet diventa l’oggetto da amare o odiare, in funzione delle performance.

Spesso infatti una bassa velocità di navigazione internet non è detto sia figlia di una linea poco performante. I problemi potrebbero essere altrove.

E la soluzione migliore quindi non è quella di potenziare l’accesso broadband, cosa che tra l’altro in alcuni casi non è possibile fare, vuoi per motivi tecnici oppure economici.

Ci sono altre soluzioni, una di queste il Network Manager di TIM: è un sistema progettato su due componenti, una cloud e una fisica da installare in azienda, che svolge varie funzioni.

Dal monitoraggio della rete, al backup in caso di disservizio, alla protezione dei tentativi di intrusione. E’ inoltre dotato di un supporto help desk che assiste il cliente e interviene in caso di problemi.

Funziona con qualsiasi tipologia di connessione e operatore, e questo lo rende molto interessante.

Per avere più informazioni: http://networkmanager.toptim.it